11 consigli per il Black Friday

Venerdì 29 novembre 2019 sarà il Black Friday! (Venerdì Nero).

Negli ultimi anni il Black Friday è diventato un evento molto conosciuto nel mondo dello shopping, per molte aziende è diventato anche uno dei più importanti, perché durante le 24 ore del black Friday alcune aziende fatturano quanto in tutto un anno lavorativo.

Ecco per voi 8 consigli su come essere pronti per il BLACK FRIDAY

1 – Pianificate d’anticipo

Dan Conboy, direttore generale di Shopify Plus, tempo fa ad un’intervista ha rilasciato la seguente opinione.

“Potrebbe essere un peccato nominare “Il natale”  a maggio , ma è il momento migliore di iniziare a prepararsi. Più tempo dedichi a organizzare tutte le attività e funzioni e migliori saranno i tuoi risultati finali. Preparandosi molto in anticipo si va a creare una campagna o un offerta su misura per i clienti che convertiranno molto di più rispetto a una campagna  fatta all’ultimo minuto”

Sharon Anne Kean, direttrice dell’azienda di consegna fioristica Bloom & Wild, spiega che prima di eventi come il BF, reinventare la ruota non è mai una bella idea.

“Per eventi come Black Friday o Natale, o qualsiasi altro evento dove avrai molto traffico e molti clienti non aggiungere MAI nuove funzionalità. Perché? Il codice del sito è sempre una parte molto delicata da toccare, e aggiungendo nuove funzionalità si va a toccare l’equilibrio precario del codice.  Questo può portare il sito a non essere funzionante durante i momenti importanti. Una funzionalità che avrebbe dovuto migliorare le cose finirà per peggiorare gravemente tutti i risultati.

Vector Allarme

2 – Fate sapere cosa sta per succedere

È molto importante che tutte le persone sul sito sappiano che avremo le 24 ore del Black Friday, in modo che sappiano che in quella giornata avremo sconti e offerte. Spesso i nostri clienti si preoccupano che questo ridurrà gli acquisti antecedenti all’evento, e fino ad un certo punto hanno ragione, ma nel momento in cui un cliente vede tutte le offerte è portato a spendere molto più di quanto vorrebbe, per anticipare anche le sue necessità future.

Potrebbe sembrare ovvio, ma soprattutto se è la prima volta che si fanno promozioni col Black Friday è importante che i clienti sappiano che esiste e che il nostro sito offrirà offerte e promozioni da capogiro.

Matthew Curry, direttore dell’eCommerce Lovehoney, suggerisce una serie di consigli per far sapere ai propri clienti che sta arrivando il Black Friday senza scoraggiarli dall’acquisto prima dell’evento:

  • Incoraggiate i clienti a utilizzare la lista dei prodotti desiderati, in modo che quando i prodotti vengono messi in sconto arrivi la notifica a tutti i clienti veramente interessati.
  • Nel periodo di novembre invogliate i clienti a iscriversi a promozioni e offerte senza dire effettivamente di cosa si tratta.

3 – Concentrati sull’Email Marketing

Nicola Carruthers, co-founder e CFO della digital agency Underwaterpistol, consiglia di inviare mail a tutti i clienti parlando dell’BlackFriday, in modo da creare interesse e anticipazione. Punta a creare una semplice matrice di mail:

  • una mail iniziale che annunci l’evento
  • seguite da una serie di mail di qualità che abbiamo lo scopo di mantenere l’evento in testa ai clienti

Considera anche di aumentare la portata dell’evento offrendo un coupon usabile solo durante l’evento e dandolo solo agli iscritti della Newsletter. Per ottenere veramente il massimo dalle vostre DEM Nicola consiglia di concentrarvi sui seguenti punti

  • Titiolo: provate a testare una serie di titoli che possano attirare veramente l’attenzione dei vostri clienti. Ricordatevi che durante l’evento tutti i clienti saranno inondati di mail che promuovono altri siti web. Con un titolo accattivante avrete la sicurezza di riuscire a farvi notare nella massa.
  • Email Transazionali: assicuratevi che dopo che il cliente ha comprato durante il Black Friday, riceva n coupon che può usare nelle settimane successive. In questo modo avrete la possibilità di ridurre i resti in magazzino e aumentare le vendite sul mese, anticipando il natale.
  • Mail dell’ultimo minuto: Assicurati di preparare una mail su misura per coloro che abbandonano il carrello. Sappiamo tutti che il tasso di abbandono dei carrelli è superiore al 60%, per questo motivo è fondamentale lavorare su quel numero.
  • Landing Page: Assicurati di creare landing page di alta qualità che portino a conversioni, e che ogni singolo link delle mail porti alla landing giusta.
email-marketing-dem

4 – Assicurati che la UX sia semplice

Mantieni l’esperienza utente semplice e intuitiva senza complicare la vita al cliente.

Un altro vantaggio di una UX semplice e minimalista sono i bassi costi di caricamento della pagina.

“Pensate a ciò che interessa veramente ai vostri clienti, non aggiungete un mare di prodotti inutili solo e unicamente per fare cross-selling su quelli migliori.”

Il menu deve essere estremamente facile da navigare, il cliente non passerà mai 15 minuti cercando solo di capire dove si trova il prodotto che cerca.

Assicuratevi di creare pagine dedicate con informazioni e offerte riguardati al black Friday, se sarete fortunati i competitor resteranno semplicemente con pagine generiche mentre voi avrete tutto perfettamente in linea con l’evento.

5 – Fate test di caricamento e banda regolari

A eventi come questo si hanno spesso importanti picchi di traffico che bisogna riuscire a gestire, non tutti i server e siti possono gestire picchi simili quindi bisogna assicurarsi che tutto funzioni come da programma.

Oltre a questo è fondamentale assicurarsi che la pagina pesi poco, se la pagina è superiore a 1 MB significa che stiamo già sbagliando tutto, ricordiamo che l’esperienza utente parte da mobile, e per questo motivo è fondamentale comprimere tutte le immagini e assicurarsi che html, css e javascript non pesino troppo sul caricamento.

Può sembrare scontato ma molti imprenditori dell’Trentino Alto Adige partono dal presupposto che se da loro in azienda funziona da pc e da cellulare, allora la pagina va bene per tutti. Nulla di più sbagliato!!!

In azienda spesso e volentieri abbiamo la fibra ottica e quindi abbiamo una connessione molto veloce, dobbiamo sempre partire dal presupposto che il cliente ha una connessione molto scadente, per questo motivo dobbiamo ridurre il tempo di attesa al minimo possibile, anche oltre quello che pensiamo sia valido.

È stato dimostrato che tra 1 sec di caricamento di una pagina e 2 sec il traffico perso è del 50%, questo significa che se il nostro sito per il cliente carica in 2 min, perdiamo metà del traffico ancora prima che veda i nostri prodotti e le nostre offerte.

UX Design

6 – Assicuratevi di fare dei test sull’comportamento dei clienti

Controllare il comportamento del server è importante, ma è fondamentale anche capire il comportamento degli utenti, ci sono vari tool e programmi che permettono di capire se il comportamento del cliente è valido o no, e se questo nostro cliente ha difficoltà in qualche parte della pagina.

Potrebbe sembrare facile ma in realtà è il punto che richiede più tempo e lavoro di tutti.

7- Non svenderti da subito

Assicurati di usare tutto il week-end, non c’è fretta. Potrai sempre fare delle mega offerte per le ultime ore, ma intanto sei già riuscito a guadagnare bene fino a quel punto. Assicurati mostrare offerte che arriveranno più avanti durante la giornata, in modo che le persone tornino sul sito più volte.

Non dimenticarti, non è solo una giornata, e in alcuni casi puoi farla durare anche un’intera settimana.

8 – Assicurati di comunicare urgenza e limitatezza

Durante il Black Friday, non solo in America ma anche in Italia e in Europa il cliente è in preda a un attacco di acquisto compulsivo, che può essere istigato ancora di più con semplici strategie di marketing:

  • Mostra un countdown sulle offerte prima che scadano
  • Mostra che ci sono pochi pezzi restanti nelle scorte
  • E mostra quante persone hanno visto o comprato il prodotto nelle ultime ore.

9 – Fai Salire la SEO

Ovviamente è assolutamente scontato che tutto il contenuto che andrete a creare dovrà essere ottimizzato per la SEO.

Con questo in mente Nicola Carruthers consiglia:

  • Ricerca KW e nicchie di mercato che cambiano o si accendono durante l’evento
  • Assicurati di avere una descrizione lunga ed esplicativa di ogni singolo prodotto, in modo da farne percepire la qualità ai clienti e ovviamente in modo da rankare KW su Google
  • Assicurati che la Meta Description abbia KW interessati o valide anche per gli eventiù
  • Assicurati di includere KW LSI (Latent Semantic Indexing) quindi parole simili o che possano significare la stessa cosa.

 

SEO e Marketing a Bolzano

10 – Infondi fiducia e affidabilità

Durante il Black Friday non è detto che i clienti che acquisteranno siano fan del vostro brand, anzi spesso e volentieri non vi conoscono nemmeno, quindi dovete riuscire a sollecitare il concetto che comprando da voi sono al sicuro e non resteranno fregati.

Matthew Curry della Lovehoney suggerisce:

“Mostrate dei social proof, I vostri account Facebook o Instagram, mostrate che avete tante persone che vi seguono e tante recensioni e commenti ai vostri prodotti. In questo modo vi renderete affidabile e verrete percepiti come più sicuri.

Che il cliente sia occasionale o no, fondamentale non trascurare la pagina “su di noi “ del vostro sito, assicuratevi di tenerla aggiornata e di far percepire i vostri valori ai vostri clienti.

11 – Non abbiate fretta e non preoccupatevi troppo

Se avrete seguito bene tutti i passaggi precedenti non ci saranno grossi problemi, cercate a questo punto di fare scelte coscienziose e ben ponderate, ricordate che ogni scelta presa in preda a emozioni positive o negative è quasi sempre sbagliata.

Se le cose non stanno andando bene e vedete che non state vendendo anche se avete molte visite non iniziate a fare offerte incredibili che finirebbero solo per danneggiarvi ulteriormente, siate tranquilli e offrite sconti non esagerati, o al massimo offrite sconti alti che chi fa una serie di attività da voi organizzate.